Alberto Garbolino

Alberto Daniel Garbolino (1982), nasce e vive a Torino fino a quando l’esperienza delle Olimpiadi Invernali del 2006 gli “apre la mente” e capisce che la realtà italiana gli sta stretta, decidendo quindi di fare ciò che il mondo gli offrirà…Nel 2007 si aggiudica quindi una borsa di studio di tre mesi per il Progetto Leonardo (a Malta), lavorando presso l’organizzazione non governativa YMCA. Tornato in Italia termina gli studi presso il Politecnico di Torino laureandosi in Disegno Industriale con una tesi sulla mobilità sostenibile, ma dopo qualche mese riparte per un viaggio indimenticabile: sette mesi nel continente americano partendo dagli Stati Uniti per vivere poi alcuni mesi in Sud America. Qui riesce a realizzare un suo vecchio sogno: fare volontariato (Perù). Rientrato a Torino, alterna alcune esperienze lavorative nel settore turistico (Egitto, Trentino, Scozia) a corsi di formazione rivolti al Web e al volontariato (clownterapia).

 

 

Perché Goodbye Mamma?

mi è piaciuta subito l’idea di Giulio Sovran e penso che tutti almeno una volta nella vita debbano provare a lasciare il proprio paese. Quando ci si allontana dalla propria famiglia, pur rimanendo in Italia, si cresce molto, ma andando a vivere all’estero si maturerà maggiormente, come se staccassimo un nuovo cordone ombelicale per rinascere una seconda volta. Confrontarsi con altre culture, apprendere una nuova lingua, affrontare e superare i problemi senza l’aiuto di nessuno: piccole o grandi circostanze che ci rendono più maturi e forse più consapevoli di poter essere cittadini del mondo.

 

abbandoniamo i nostri sogni per paura di fallire” (dal film “Scoprendo Forrester”)