Programmatori Erlang: il passaporto per lasciare l’Italia!

Nessuno avrebbe mai scommesso che Erlang, un linguaggio conosciuto da pochi eletti (principalmente utilizzato da Ericsson in Svezia), potesse diventare uno dei lasciapassare più richiesti per accedere in città fucine di startup come Berlino, Dublino, o Sofia!




Questo linguaggio di programmazione nato negli anni ’80, si sta rivelando infatti estremamente adatto allo sviluppo di applicazioni per dispositivi mobili, e le aziende internet che operano in questo settore stanno iniziando a rivalutare Erlang come il linguaggio ideale per applicazioni web: concorrente, semplice, robusto, con un database “a oggetti” integrato, promette di scalare facilmente fino a migliaia di connessioni concorrenti.

Il lavoro presso aziende innovative nel cuore dell’Europa è assicurato, unica condizione essenziale per prendere parte di questa rivoluzione mobile è ovviamente la conoscenza di Erlang ed un inglese discreto. La gamma di conoscenze di programmazione desiderate è completa, si cercano posizioni da entry-level a senior, vale a dire dal giovane neolaureato fino allo sviluppatore rodato con anni di esperienza; i freelance sono i benvenuti, anche quelli che vogliono lavorare in remoto.

E gli stipendi? Si sa che una grande richiesta fa salire i prezzi, per questo le aziende sono disposte ad aggiudicarsi i profili migliori pagando stipendi che in Italia difficilmente si potrebbero raggiungere.


A questo punto tutto quello che resta da fare è inviare il proprio CV goodbyemamma@expaway.com entro il 27 maggio, specificando nell’oggetto “Sviluppatori Erlang da Muoversi”, indicando la prima data disponibile di inizio ed un recapito telefonico. Non mancate l’occasione di partecipare alla prossima rivoluzione mobile!

Scroll to top